Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 IL MERCATO DELL'OLIO D'OLIVA IN CANADA

 

Canada olio reportIl Mercato dell’OLIO D’OLIVA in CANADA
Report 2024


Formato: PDF
Codice prodotto: CAN24OOREP
Prezzo: Euro 48
Pagine: 72
Stato: disponibile

Indice Report: Dati generali - Rischio paese - Quadro macroeconomico - Il mercato dell'olio d'oliva: caratteristiche principali - La produzione nazionale - Import-Export di olio d'oliva - Consumo - Dati e statistiche - Normativa di settore - Norme sull’importazione di olio d'oliva - Tariffe, tassazione e barriere doganali - Etichettatura prodotti - Distribuzione commerciale - Canali di vendita dell'olio d'oliva - Catene della GDO (grande distribuzione organizzata) - Settore Horeca (Hotel restaurant and catering) - Negozi specializzati - Altri canali commerciali - Formazione dei prezzi - Comportamento dei consumatori - Tendenze e prospettive - Strategie di entrata nel mercato - Fiere di settore - Mass media di settore - Indirizzi utili.

 

 

Canada olio database

 

Il Mercato dell’OLIO d’OLIVA in CANADA
Database 2024

Formato: Excel
Prezzo: Euro 47
Codice prodotto: CAN24OODB
Numero riferimenti: 178
Stato: disponibile

Indice Database. Elenchi, in formato Excel, completi di: nome, ragione sociale, tipologia commerciale, indirizzo, città, telefono, fax, sito web, e-mail, altri dati e informazioni utili di: Importatori - Distributori - Grossisti - Catene della GDO (Grande distribuzione organizzata) - Operatori settore Horeca (Hotel, restaurant, catering) - Negozi specializzati al dettaglio e online - Ristoranti di cucina italiana.

 

 

Il MERCATO dell’OLIO d’OLIVA in CANADA Report + Database a soli Euro 76
(sconto del 20%)

Per acquistare inviate una e-mail all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

indicando i Vostri dati: Nome e/o Ragione Sociale, indirizzo, città, e-mail, eventuale recapito telefonico, Partita Iva o Codice Fiscale e il codice del/dei prodotto/i richiesti.

Per un’analisi aggiornata, dettagliata e approfondita acquistate il Report e il Database.

 

IL MERCATO DELL’OLIO D’OLIVA IN CANADA
BREVE  INTRODUZIONE

Il Canada è un paese vastissimo quasi 10 milioni di chilometri quadrati con una popolazione che arriva a malapena a 36 milioni di abitanti. La gran parte del territorio si trova in zone molto settentrionali se non addirittura artiche con condizioni climatiche molto difficili. Ci sono quindi enormi estensioni di territorio praticamente disabitate o coperte da foreste.
La popolazione è costituita per un 3,8% da popolazioni aborigene di indiani americani, meticci e inuit (esquimesi) nelle zone artiche. La parte restante da immigrati di origine europea: anglosassoni e francesi innanzitutto ma poi anche scandinavi, tedeschi, italiani.
Il 61% della popolazione è di origine europea soprattutto britannica (34,5%), francese (15,5%), tedesca (9,8%), italiana (4,5%), ucraina (3,8%), polacca (3,1%), un 15% è di origine asiatica soprattutto cinesi, coreani e filippini.
Nel paese esistono due aree linguistiche, quella francofona prevalente nel Quebec e quella anglofona prevalente nel resto delle province.
Questa varietà multietnica si riverbera anche sulla gastronomia, il paese è aperto a tradizioni culinarie di tutto il mondo. Le cucine etniche sono diffuse e sviluppate in tutto il paese. Non esistendo di fatto una cucina canadese la gran parte della popolazione consuma prodotti tipici delle loro tradizioni culinarie che quindi spesso sono prodotti importati. Essendoci una discreta percentuale di popolazione di origine italiana i nostri prodotti agroalimentari sono molto richiesti ed esportati in quel paese.
Gran parte della popolazione si concentra nelle città della fascia meridionale del paese, in pratica l’80% della popolazione canadese vive a meno di 100 chilometri dal confine statunitense e il 90% vive in una fascia di territorio a meno di 160 chilometri dalla frontiera statunitense. Quasi l’89% del territorio canadese è disabitato.
Il reddito pro capite è molto alto, sui 42.000 Euro annui e l’economia è cresciuta negli ultimi anni ad un tasso medio del +2% annuo.
Il settore agroalimentare produce circa il 4% del PIL, ma le condizioni climatiche del paese non consentono uno sviluppo delle colture e degli allevamenti sufficiente per cui il Canada importa grandi quantità di prodotti alimentari.
Il Canada ha anche forti flussi turistici con circa 25 milioni di visitatori all’anno anche se 20 milioni circa provengono dagli Stati Uniti.
Dal momento che il Canada fa parte, assieme a Stati Uniti e Messico, del NAFTA, una sorta di area di libero scambio, la sua economia è fortemente integrata con quella statunitense e quindi anche fortemente dipendente dagli andamenti economici di quel paese. Basti pensare che il 72% circa delle esportazioni canadesi si dirigono verso gli Stati Uniti e il 62% circa delle importazioni provengono da quel paese.
Per quel che riguarda il mercato dell’olio d’oliva la prima cosa da dire è che il Canada non produce olio d’oliva, le condizioni climatiche del paese non consentono la coltivazione dell’olivo.
Di conseguenza tutta la domanda è soddisfatta da importazioni che, nel 2016, hanno raggiunto il livello di circa 43.000 tonnellate.
Il mercato dell’olio d’oliva si è sviluppato negli ultimi 20-30 anni e soltanto negli ultimi cinque la crescita del settore è stata pari all’80%.
L’Italia è leader assoluto come paese fornitore con una quota di mercato del 63% ma, va detto che sino a qualche anno fa il nostro paese aveva una quota superiore al 70%. Negli ultimi anni ha perso posizioni a favore soprattutto di altri paesi esportatori come Tunisia, Spagna e Stati Uniti.
Le due Province canadesi dove si concentra l’80% dei consumi di olio d’oliva sono l’Ontario e il Quebec con questa particolarità nell’Ontario si concetrano il 50% delle importazioni totali del paese mentre in Quebec, la Provincia francofona, si registrano i più alti consumi pro capite di olio d’oliva.
Va tenuto presente che il Quebec, anche per ragioni linguistico-culturali può essere considerato la Provincia più “europea” del Canada, anche per quel che riguarda la gastronomia e i gusti culinari. Sicuramente i consumatori del Quebec di origine francese ma anche con insediamenti importanti di italiani e di altri gruppi etnici di origine mediterranea, conoscono meglio e hanno maggior confidenza con l’olio d’oliva rispetto alle altre Province anglofone.
Le prospettive per il mercato canadese dell’olio d’oliva sono buone, negli ultimi anni nonostante l’aumento, a livello internazionale, dei prezzi dell’olio d’oliva, le importazioni e quindi anche i consumi hanno continuato a crescere e tutti gli analisti prevedono che continueranno a crescere anche nei prossimi anni.

 

 

 

 

   

Analisi Mercati  

   

Chi è online  

Abbiamo 7 visitatori e nessun utente online

   
© ALLROUNDER